La Ristrutturazione del Sentiero dei Fiori

Chi avrà il piacere, durante la prossima stagione estiva, di percorrere l’aereo e interessantissimo ”Sentiero dei Fiori”, lo troverà sicuramente molto migliorato dal punto di vista sia della sicurezza, sia della documentazione. Infatti, grazie ad un’azione sinergica tra il Parco dell’Adamello, l’Associazione Amici di Capanna Lagoscuro e le Guide Alpine di Vallecamonica, tra il 2004 ed il 2005 sono state realizzate importanti opere di sistemazione su tutto il percorso, dal Passo del Castellaccio, fino alla Capanna di Cima Lagoscuro.
Per chi non abbia visto il sentiero prima della sistemazione, è difficile rendersi conto di quanto lavoro sia stato fatto. Bastano alcuni dati. Sei guide alpine si sono alternate per un totale di 160 giornate lavorative, ovvero di quasi 4000 ore di permanenza in quota, ad oltre 3000 metri sul livello del mare, lavorando in condizioni spesso proibitive. Sono stati posizionati oltre 500 metri di catene e di corde metalliche, sono stati spostati oltre 50 metri cubi di roccia, sono stati trasportati 60 quintali di materiale con l’elicottero ed è stato migliorato il fondo del sentiero calpestabile su una lunghezza di circa 2500 metri. Infine, sono stati posizionati numerosi cartelli, per aiutare gli escursionisti a comprendere le vicende storiche che caratterizzarono questi luoghi durante tutto il periodo del primo conflitto mondiale. Un lavoro che, senza la grande professionalità che caratterizza le guide alpine, non sarebbe stato possibile.
Grazie a tutto questo lavoro, e con la preziosa collaborazione dell’Assessorato alla Protezione Civile di Brescia, il 6 Agosto 2005 si è potuto inaugurare l’intero percorso con una grande festa che ha coinvolto circa 200 persone, con la partecipazione di numerose personalità. Tra tutte, segnaliamo Manuela di Centa, che, con grande disponibilità ed amicizia, ha voluto salire fino alla Capanna dopo aver tagliato un simbolico nastro multicolore di inizio percorso.
La giornata dell’inaugurazione del Sentiero dei Fori è una di quelle occasioni dove, grazie al comune amore che lega molte persone alla Montagna, si vivono, in serenità e semplicità, i valori dell’amicizia e della condivisione, del rispetto per la natura e della solidarietà che, spesso, si manifesta in gesti concreti, come hanno sottolineato i sacerdoti presenti durante la Messa, concelebrata a Cima Lagoscuro.
Lasciamo alle fotografie il racconto di quella bella giornata, ricordando a chi volesse salire per effettuare l’intero percorso, che è opportuno l’utilizzo del kit da ferrata e l’accompagnamento di una guida alpina. Per ogni informazione ci si può rivolgere agli Amici della Capanna o alle Guide Alpine di Vallecamonica.